Marco Bicego goes seventies

Marco Bicego rinnova la sua immagine e presenta la campagna 2014-2016 scattata, come la precedente, dal fotografo tedesco Olaf Wipperfürth al Superstudio più di Milano, noto spazio del design e della moda italiana. Il mood di questa campagna esprime appieno i concetti alla base dell’azienda orafa vicentina: la concretezza dello stile italiano e il patrimonio di design e architettura del nostro Paese. Il lusso sottile, mai eccessivo, è il carattere distintivo dei gioielli Marco Bicego, che sono prêt-à-porter senza tempo, al netto delle tendenze del giorno. Questo nuovo racconto parla di una donna a suo agio in un ambiente contemporaneo, che ama indossare gioielli unici tutti i giorni. Si diverte a mescolarli e sovrapporli, non li indossa solo in classica parure, ma secondo il proprio gusto personale. Volto della campagna è Chiara Baschetti. “Chiara è stata una scelta ovvia in quanto rappresenta un’idea di bellezza classica ma sempre contemporanea, e pertanto rappresenta al meglio il marchio”, spiega Marco Bicego, CEO dell’omonimo brand. “Abbiamo voluto sottolineare il suo fascino grazie ad uno styling rigoroso in cui l’allure anni 70 strizza l’occhio al minimalismo degli anni 90”. La palette di colori su cui gioca la collezione è prevalentemente incentrata sui toni neutri e sulle nuances dei beige, una direzione cromatica che caratterizza la nuova immagine del brand, ma lascia il giusto spazio anche al fascino delle sfumature di colori che rimandano alle pietre colorate, da sempre fonte d’ispirazione per Marco. Questa contaminazione di stili, luce e cromie, esaltati da una location luminosa e aperta, diventa lo sfondo scenico ideale per i gioielli Marco Bicego.

 

%d bloggers like this: